Giorgia

La sola idea di cosa fosse la meditazione mi metteva addosso impazienza. Stare seduta, ferma e concentrata mi sembrava una vera impresa impossibile. La mente ha fatto spesso resistenza, continuavo a dirmi : “Che stai facendo? Mica puoi permetterti di ascoltare il respiro, su dai, hai troppe cose da fare, organizzare, pensare, produrre!”  …e dopo settimane, spesso faticose, è arrivata la curiosità di sentire, ascoltare, vedere dove la mia mente mi portava. Sto intraprendendo un viaggio ogni giorno diverso che mi aiuta a comprendermi, meglio di quanto non abbia mai fatto.